vigilanza valutazione rischio stress

Pubblicato il 29 Maggio 2012

vigilanza valutazione rischio stress

vigilanza valutazione rischio stress

 

Informiamo che la Regione Veneto da fornito indicazioni agli SPSAL (organi di controllo per la vigilanza dell’applicazione delle norme di salute e sicurezza sul lavoro) di controllare nel secondo semestre 2012 l’applicazione della valutazione del rischio stress lavoro correlato nei settori:

-sanità e servizi alla persona

-trasporti merci e persone

-ristorazione e strutture ricettive

Si tratta di indicazioni particolari di verifica, oltre a quelle ordinarie da applicare sui settori indicati.

L’azione di vigilanza andrà a verificare in particolare:
 

1) l’evidenza del coinvolgimento nel percorso di valutazione del rischio del RSPP, del medico competente, se presente, del RLS, se presente, e dei lavoratori;
2) la suddivisione dei lavoratori per gruppi omogenei;
3) la considerazione nel percorso valutativo preliminare degli eventi sentinella (infortuni, turn over, lamentele, ecc), con evidenza dei documenti sui quali la valutazione si è fondata;
4) la considerazione degli elementi di contenuto del lavoro (rischi specifici delle mansioni);
5) la considerazione degli elementi di contesto del lavoro (rischi ambientali, rapporti interpersonali, chiarezza dei ruoli, comunicazione, ecc);
6) l’adozione di misure di prevenzione di tipo organizzativo o formativo coerenti con l’eventuale presenza del rischio e sufficienti a ridurlo.


vigilanza valutazione rischio stress

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore