Sicurezza stradale: la nuova campagna contro l'so di smartphone alla guida | Lisa Servizi

Pubblicato il 10 Giugno 2016

Sicurezza stradale: la nuova campagna contro l'uso di smartphone alla guida

Sicurezza stradale: la nuova campagna contro l'uso di smartphone alla guida

La sicurezza stradale parte prima di tutto dalla responsabilità di chi guida. Le regole per garantirla ci sono e sono uguali per tutti, ma, ahinoi, non tutti le seguono. Soprattutto quando si tratta di smartphone e del loro utilizzo alla guida.

 

Secondo i dati diffusi dalla Polizia di Stato infatti 48.524 sono state le infrazioni contestate nel 2015 per utilizzo di telefono o smartphone alla guida. Il che significa un 20,9% in più rispetto al 2014.  Aci e Istat indicano come causa principale la guida distratta o "indecisa" per il 16,9% degli incidenti stradali. E' per questo che l'Anas in collaborazione con la Polizia ha lanciato #GUIDAeBASTA, la nuova campagna sulla sicurezza stradale, focalizzata sull’uso scorretto degli smartphone alla guida e sui comportamenti di guida imprudenti. 

“Se non rispondi non muore nessuno. Quando guidi, guida e basta” questo il messaggio principale della campagna cui fa da testimonial La Pina di Radio Deejay, volto noto e voce amica per ricordare a tutti che rispettare le regole del Codice della Strada e adottare una guida sicura possono salvare la vita. 
La campagna di sensibilizzazione per la sicurezza sulla strada è sviluppata attraverso un sito web, i social e video, ed è composta da sedici messaggi che svolgono la funzione di consigli e regole per viaggiare sicuri. Non solo: c'è anche una utile app (scaricabile da Appstore e da Playstore per chi utilizza Android) che consente “di inoltrare a un gruppo di contatti preferiti un messaggio per comunicare che ci si sta per mettere in viaggio, e che non sarà possibile rispondere al telefono. Inoltre, blocca l’accesso alle impostazioni e consente, durante la sosta, di inviare la propria posizione geografica aggiornando il gruppo sull’andamento del viaggio”. 

La campagna risponde al preoccupante dato evidenziato dalla Polizia di Stato ed dall'Arma dei Carabinieri sull'aumentato tasso di incidentalità del 2015: 40 gli incidenti mortali in più rispetto all’anno precedente e un maggior numero di deceduti, 22 in più. 

La nuova campagna di educazione stradale #GUIDAEBASTA vuole quindi  informare gli automobilisti sui rischi e sulle conseguenze delle cattive abitudini e del mancato rispetto delle regole. 

Ed è un motivo in più per ribadire che essere costantemente connessi non è sempre la cosa più giusta senza dover per forza demonizzare la tecnologia.

Per scoprire di più collegatevi al sito guidaebasta.it ma non mentre state guidando! 

Buona strada!

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore