Sicurezza portuale l’esperienza Lisa Servizi nel Terminal Intermodale Adriatico

Pubblicato il 20 Novembre 2019

Sicurezza portuale l’esperienza Lisa Servizi nel Terminal Intermodale Adriatico

Sicurezza portuale l’esperienza Lisa Servizi nel Terminal Intermodale Adriatico

 

 

Il Terminal Intermodale Adriatico è un’area di 240.000 mq di cui 90.000 mq coperti a Marghera in zona portuale.

Movimenta oltre un 1,3 milioni di Tonnellate di merci di cui 400.000 tonnellate nell’agroalimentare.

La banchina, situata nel Canale Ovest di Porto Marghera, è lunga 500 metri ed ha un pescaggio attuale di 9,75 metri sul medio mare, è attrezzata con N° 3 gru portuali semoventi multipurpose da 80/100 tonnellate.

Il terminal è dotato di:

  • magazzini autorizzati allo stoccaggio di cereali ad uso alimentare umano e zootecnico

  • di aree autorizzate allo stoccaggio di rifiuti non pericolosi (rottami ferrosi - ceneri leggere da carbone - cdr)

  • di 4 silos da 14.000 m3 cadauno e di 1 silo da 7.500 m3, per un totale di 63.500 m3, per lo stoccaggio di rinfuse secche, alimenatati direttamente da nastro trasportatore o pipe line Nave / Banchina

  • un raccordo ferroviario interno avente lunghezza pari a 5.000 m, collegato con la vicina stazione di Venezia Mestre

  • magazzini e piazzali per merci alla rinfusa e colli

  • aree doganali e nazionali

Le merci trattate sono principalmente:

  • Rinfuse ( cereali, sfarinati, clinker, carboni, sabbia, cemento, minerali, etc. )

  • Prodotti siderurgici alla rinfusa ed in colli ( ghisa, ferrocromo, proler, coils, bramme, billette, vergella, tondoni, tubi, rottami metallici, etc. )

  • Carpenteria pesante / Project Cargo

Le tipologie di sbarco / imbarco si dividono in:

  • Sbarco/ imbarco via magazzino / piazzale e/o diretto su camion / vagone.

  • Sbarco / imbarco diretto da / su camion.

  • Sbarco a silos tramite nastro trasportatore direttamente collegato con le gru di banchina e/o pipe-line con impianto pneumatico.

Il Terminal Intermodale Adriatico S.r.l. è inoltre in grado di offrire all’utenza un servizio combinato nave, gomma e rotaia. Le ricariche della merce possono avvenire sia direttamente durante lo sbarco delle navi, a mezzo tramoggia, oppure da piazzale e/o magazzino tramite pala, fork lift o qualsiasi altro sistema di ricarica adatto alle varie tipologie di prodotto.

La ricarica su camion/autosilos avviene per caduta attraverso una bocchetta di ricarica situata ai piedi dei silos ed integrata da un moderno sistema di pesatura computerizzata che effettua automaticamente il controllo delle aspirazioni.

Una moderna gestione informatica e modulistica, permette controlli e contatti continui in tempo reale, da parte del T.I.A., dei clienti, degli spedizionieri e dei trasportatori.

È possibile usufruire di alcuni servizi di lavorazione ausiliari grazie all’utilizzo di moderne attrezzature e macchinari, relativi alle lavorazioni di alcune tipologie di merci alla rinfusa, quali:

  • Insacco big bags

  • Setacciatura

  • Miscelazione

  • Deferizzazione

  • Macinazione

terminal intermodale adriatico

La sicurezza nel terminal intermodale

La gestione della sicurezza di un terminale portuale pone diverse sfide, dalla commissione delle norme di Safety e Security, alla contemporanea presenza di più aziende con notevoli rischi di interferenza. I rischi sono notevoli: dai lavori in quota, spazi confinati, rischi da investimento e movimentazione materiale, rischi legati a mezzi di sollevamento, di esplosione  e incendio.

logo terminal intermodale adriatico

Obiettivi del cliente in ambito sicurezza salute e ambiente

L'obiettivo del management del Terminal intermodale  Adriatico è quello di alzare gli standard di sicurezza per ridurre al minimo i rischi per la sicurezza e salute e gli impatti ambientali, mantenere le certificazioni in essere su qualità, ambiente e sicurezza,  potersi concentrare maggiormente nell’operatività e nel business.

Per tale motivo TIA si è affidata a Lisa Servizi per la consulenza in ambito sicurezza salute e ambiente e anche per l’incarico di RSPP esterno.

 

Il metodo di lavoro Lisa Servizi per la gestione della sicurezza

Lisa Servizi ha applicato tecniche di gestione, metodologie e software consolidati per la gestione reale delle problematiche.

Tra queste anche l’utilizzo del software per la gestione della documentazione e delle scadenze ESR Easy Safety Reminder

Abbiamo formato tutti gli operatori nell’uso di pericolose attrezzature di lavoro (carrelli elevatori, gru da banchina, pale caricatrici, escavatori, mini-macchine, ecc) oltre che per le attività ad alto rischio come spazi confinati e lavori in quota. Il tutto sempre con un occhio di riguardo alle possibili emergenze che potrebbero nascere in contesti lavorativi come il terminal (ad esempio la discesa in emergenza dalla gru di banchina).

La valutazione del rischio ed i conseguenti interventi migliorativi hanno sempre privilegiato le attività a maggior rischio, abbassando le probabilità e l’entità degli infortuni dei lavoratori sia interni che esterni.

Vantaggi e soddisfazione del cliente 

Dopo 4 anni di gestione il management del Terminal Intermodale Adriatico si ritiene più che soddisfatto della scelta di aver affidato la gestione delle problematiche HSE a Lisa Servizi avendo visto sul campo il cambiamento nella sensibilità e nell’attenzione dei lavoratori.

http://www.tia.ve.it

 

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore

Iscriviti alla Newsletter!

Segui da vicino le novità di Lisa Servizi, rimani aggiornato su eventi e servizi. Promettiamo di inviarti solo contenuti che troverai sicuramente interessanti.

Nome*
Email*