Sicurezza durante le sfilate dei carri di carnevale

Pubblicato il 05 Marzo 2019

Sicurezza durante le sfilate dei carri di carnevale

Sicurezza durante le sfilate dei carri di carnevale

Era prevedibile che prima o poi succedesse. Sto parlando del gravissimo incidente accaduto ad un bambino di 2 anni che è caduto da un carro di carnevale durante una sfilata a Bologna ed è stato schiacciato da una ruota del carro stesso.

Sembra che il guidatore del carro non si sia accorto di nulla e abbia proseguito la sua lenta corsa tra coriandoli e musica. Il bambino purtroppo è morto.

Ancora una volta, come è più volte accaduto nei concerti, un momento di gioia a puro divertimento, si è trasformato in tragedia.

 

Sicurezza durante le sfilate dei carri di carnevale

Occupandomi professionalmente di sicurezza, ogni volta che sono andato a vedere una sfilata di carri di carnevale l’occhio mi è caduto sui tanti rischi che questo genere di manifestazioni comporta.

Andiamo per ordine vediamo alcuni problemi di sicurezza durante le sfilate dei carri di carnevale:

-promiscuità e distanze molto ravvicinate tra persone (tra cui molti bambini che ballano e saltano) e carri: rischio investimento

-carri in movimento (anche se lento) con grandi ingombri e difficolta di visione laterale su tutti i lati

-situazione di grande confusione generale

-musica a livelli altissimi (già questa con altoparlanti potentissimi a poche decine di centimetri dalle orecchie dei bambini è un rischio) che impedisce di riconoscere situazioni di pericolo e in ogni caso ostacola la comunicazione.

-carri auto costruiti con possibili errori di realizzazione e cedimenti strutturali

Cosa fare?

Sicuramente non abolire gli eventi festaioli.

A mio avviso è necessario regolamentare tali eventi applicando rigorose procedure di sicurezza cui gli organizzatori e costruttori di carri si devono attenere. Procedure specifiche realizzate per minimizzare i rischi sopra accennati. Serve inoltre un sistema di controllo preventivo e durante l’evento, sulla falsa riga di quanto è stato fatto con la Circolare Gabrielli per gli eventi con elevato affollamento.

Come al solito nuove norme di sicurezza vengono emanate per impedire eventi simili a quelli già tragicamente successi.

Vediamo se quello che è successo allo sfortunato bambino porterà a qualche cambiamento normativo in relazione alla sicurezza associata alle manifestazioni con carri di carnevale.

Aggiornamento del 6/3/2019

Abbiamo verificato che esiste già della normativa tecnica di riferimento:

CMI n. 114 dd 17/12/2009 (Norme di sicurezza per le attività di spettacolo viaggiante)

La norma UNI EN 13814: La norma specifica i requisiti minimi necessari a garantire la sicurezza nella progettazione, calcolo, fabbricazione, installazione, manutenzione, funzionamento, verifica e prove dei seguenti macchinari e strutture sia mobili sia installate temporaneamente o permanentemente, come per esempio: giostre, altalene, barche, ruote panoramiche, montagne russe, scivoli, tribune, strutture con copertura tessile o a membrana, padiglioni, palcoscenici, attrazioni complementari e strutture per dimostrazioni artistiche aeree.I suddetti elementi, di seguito chiamati attrazioni per divertimento, sono destinate ad essere installate sia ripetutamente, senza deterioramento o perdita di integrità sia temporaneamente o permanentemente, in fiere e parchi di divertimento, o in qualsiasi altro luogo.I padiglioni permanenti, le installazioni per cantieri, i ponteggi, le strutture rimovibili per l'agricoltura e le attrazzioni ....

 

Sicurezza durante le sfilate dei carri di carnevale

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore