Salute e sicurezza sul lavoro: Il piano della Regione Veneto

Pubblicato il 03 Maggio 2022

Salute e sicurezza sul lavoro: Il piano della Regione Veneto

Salute e sicurezza sul lavoro: Il piano della Regione Veneto

Nella mattinata del 2 Maggio 2022 è stato sottoscritto il "Piano strategico per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro" per il triennio 2021-2023  della Regione Veneto.

Il piano era stato in precedenza approvato lo scorso 15 Febbraio attraverso la Delibera n.145 della Giunta Regionale e raccoglie una serie di obiettivi, sia a breve che medio e lungo termine, per otto diverse aree tematiche (risorse, controlli, conoscenza, omogeneità, formazione, semplificazione, collaborazioni e comunicazione) in riferimento alla salute e sicurezza sul lavoro.

Salute e sicurezza sul lavoro - Il piano della Regione Veneto

Salute e sicurezza sul lavoro: motivazioni e obiettivi

Nel 2018 la Giunta Regionale del Veneto aveva approvato il Piano Straordinario di Intervento 2018-2020 per contenere il crescente numero di infortuni sul lavoro (puoi vedere l'andamento mensile degli infortuni mortali sul lavoro in Veneto, tra il 2012 e il 2021, nel grafico, riportato nel "Piano strategico per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro (Allegato A)", qui sotto).

Grafico Infortuni mortali sul lavoro in Veneto 2012-2021

A causa della pandemia da covid-19, tuttavia, la sua applicazione ha subito dei forti rallentamenti e si è così deciso di sviluppare un nuovo Piano di Intervento per il triennio 2021-2023.

Va segnalato che il piano precedente ha comunque contribuito a rafforzare l'importanza e le funzioni degli operatori del settore della salute e sicurezza sul lavoro all'interno della Regione Veneto.

L'obiettivo fondamentale del nuovo piano è quello di proseguire nel percorso tracciato dal precedente accordo con lo scopo di incrementare sempre di più la sicurezza dei luoghi di lavoro.

Tra i fini del nuovo piano segnaliamo:

  • L'aumento del numero degli SPISAL (nel proprio sito, la CISL del Veneto indica come obiettivo il raggiungimento di 280 unità SPISAL operative).
  • Un aumento dei controlli e dei poteri degli enti che devono effettuarli (come SPISAL Ispettorato del Lavoro).
  • Il miglioramento della qualità dei controlli.
  • Lo svolgimento di lavori di gruppo tematici.

Vogliamo sottolineare che nel documento, per ciascuna delle 8 aree tematiche, sono stati previsti degli orizzonti temporali per il raggiungimento degli obiettivi e i metodi di monitoraggio del raggiungimento di ciascuno di essi.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a scaricare e visionare il testo completo del Piano strategico per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro 2021-2023 (link nella sezione "Riferimenti" dell'articolo).

 Salute e sicurezza sul lavoro - motivazioni e obiettivi

Riferimenti

- Piano strategico per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro (Allegato A).

- Delibera n.145 del 15 Febbraio della Giunta Regionale.

Lisa Servizi offre diversi servizi di valutazione dei rischi e diversi corsi di formazione interaziendali per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, visita i link per maggiori informazioni.

Vi segnaliamo in particolare i nuovi Pacchetti Formazione Generale e Specifica per ogni livello di rischio dell'attività.

 

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore

Iscriviti alla Newsletter!

Segui da vicino le novità di Lisa Servizi, rimani aggiornato su eventi e servizi. Promettiamo di inviarti solo contenuti che troverai sicuramente interessanti.

Nome*
Email*