REACH: scadenze imminenti per gli utilizzatori di sostanze chimiche&

Pubblicato il 16 Gennaio 2011

Si ricorda che produttori e importatori di sostanze chimiche in quantità superiori alle 1000 TON all’anno, che abbiano effettuato la pre-registrazione, sono tenuti, secondo quanto sancito dal REACh, a registrare tali sostanze entro il 30 novembre 2010 (la stessa scadenza riguarda anche le sostanze cancerogene, mutagene e tossiche per la riproduzione di categoria 1 e 2 e quelle altamente tossiche per gli organismi acquatici).

Per questo, entro il 30 novembre 2009 per tutti gli utilizzatori a valle, è possibile comunicare ai propri fornitori le informazioni che riguardano gli usi di quelle sostanze chimiche che dovranno essere registrate entro il 30 novembre 2010.

Non esiste un formato obbligatorio a cui attenersi, tuttavia si raccomanda di comunicare tutte le informazioni necessarie sul proprio utilizzo, inteso come metodologie di lavoro, processi, esposizioni ecc… in modo strutturato. Ad esempio si possono includere: la tipologia generale di processo tecnico o di prodotto, la frequenza d’uso nonché la durata, una stima della quantità utilizzata giornalmente e le misure di prevenzione del rischio già messe in atto.

Per la descrizione dell’uso ci si può basare sul sistema di descrittori illustrato nella “Guidance on Information Requirements anc Chemical Safety Assessment” al capitolo R12 e disponibile al sito dell’ECHA (l’Agenzia europea per le sostanze chimiche).

I distributori e formulatori che ricevono le informazioni sugli usi da parte dei propri clienti dovranno inoltrarle più a monte nella propria catena di fornitura oppure sviluppare uno scenario di esposizione.

È dunque questo lo scopo della comunicazione delle informazioni sugli usi: redigere gli scenari di esposizione secondo i vari utilizzi. Tuttavia il produttore/importatore può non valutare un utilizzo in quanto considera la valutazione inattuabile o antieconomica

Poichè se un utilizzo non viene contemplato all’interno dello scenario, l’utilizzatore non potrà più utilizzare la sostanza in quel modo, egli ha le seguenti possibilità: preparare una propria Relazione sulla sicurezza Chimica (con tutti gli oneri economici che ne conseguono) e notificarla all’ECHA o scegliere un nuovo fornitore, il quale abbia contemplato tra gli scenari di esposizione il uso particolare utilizzo.

Si ricorda che il produttore/importatore, per registrare la propria sostanza, è tenuto a preparare una Relazione sulla Sicurezza Chimica e a sviluppare i relativi scenari di esposizione; in mancanza di ciò non potrà più commercializzare la sostanza stessa.

Le prossime scadenze interessano i produttori/importatori di sostanze chimiche in quantità comprese tra le 100 e le 1000 ton/anno e riportano data 31 Maggio 2013. Dunque, per questa fascia, la comunicazione dell'utilizzatore al fornitore dovrà avvenire entro il 31 Maggio 2012.

 

 

 

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore