REACH: cadmio vietato dal 1 gennaio 2012

Pubblicato il 25 Maggio 2011

In passato il cadmio veniva largamente utilizzato nell’industria come colorante o stabilizzante in alcuni articoli di plastica. Già dal 1992 l’Unione Europea ne aveva vietato l’uso in diversi articoli di plastica, ma era ancora consentito in alcuni tipi di PVC rigido. Questo perché non erano disponibili alternative.
Ad oggi, il cadmio è classificato come sostanza cancerogena ed è tossico per l'ambiente acquatico. A tal proposito, dal 1 gennaio 2012 sarà vietato negli articoli di gioielleria, nella plastica e nelle bacchette per brasatura. È quanto sancisce il nuovo Regolamento n. 494 del 20-05-2011 sull'Allegato XVII del REACH: cadmio vietato in tutti i tipi di articoli di gioielleria, ad eccezione dei gioielli antichi. Cadmio vietato anche in tutte le plastiche e nelle bacchette per brasatura utilizzate per unire materiali dissimili in quanto, i fumi liberati durante questo processo sono molto pericolosi se inalati.
Il divieto all’uso del cadmio dimostra il ruolo essenziale svolto dal REACH nel proteggere la salute e l’ambiente.
 

Per ulteriori dettagli e chiarimenti vi invitiamo a contattarci.

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita!

Vai all’ elenco completo nostri corsi!

Vai all’ elenco completo dei nostri prodotti!

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore