ISI INAIL 2012 Incentivi Sicurezza

Pubblicato il 08 Gennaio 2013

E' stato pubblicato il nuovo bando Inail sicurezza di incentivi da parte dell'ente per gli investimenti delle imprese sulla sicurezza sul lavoro. I criteri del finanziamento ripercorrono sostanzialmente quelli del bando 2011.

L’ammontare delle risorse per l’anno 2012 è di 155,352 milioni di euro ripartiti in budget regionali in cui:
  • 9,102 milioni di euro destinati ai progetti relativi all'adozione di modelli organizzativi per la gestione della sicurezza
  • 146,250 milioni di euro destinati:                       

                     - ai progetti di investimento (strutturali e macchine)

                     - ai progetti relativi a:
          
                               - Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato
                                  SA 8000
                               - Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte
                                  terza indipendente


Per il Veneto sono stanziati
  • 10.410.630€ per i progetti di investimento
  • 647.937€ per l’adozione di mdelli organizzativi


Gli aspetti di maggior rilievo sono i seguenti:

DESTINATARI

Le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. Segnaliamo che il finanziamento è esteso anche al settore marittimo.

Escluse le imprese ammesse a contributo nel triennio precedente.

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

Rispetto al precedente bando Inail sicurezza 2011 il contributo degli incentivi sicurezza è rimasto lo stesso, prevede un limite di contribuito massimo di 100.000 (progetti da 200.000€).
Il contributo minimo erogabile è pari a € 5.000.

Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di un modello organizzativo e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di spesa.

Per progetti consistenti di importo > 30.000 € è prevista la possibilità di chiedere un’anticipazione del 50% sul finanziamento.

TIPOLOGIE DI PROGETTI DI INVESTIMENTO
  • Ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di lavoro
  • Installazione e/o sostituzione di macchine, impianti, attrezzature
  • Modifiche layout produttivo
  • Interventi finalizzati alla riduzione/eliminazione del rischio (es rumore, agenti cancerogeni ecc.)

NB: il fattore di rischio per il quale il progetto viene presentato deve essere riscontrabile nel DVR (Documento di Valutazione dei Rischi)

TIPOLOGIE DI PROGETTI DI MODELLI ORGANIZZATIVI
  • Adozione ed eventuale certificazione di un SGSL
  • Adozione di un modello organizzativo e gestionale ex D.Lgs 231/01 (solo reati sicurezza)
  • Adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) di settore previsti da accordi INAIL-Parti sociali
  • Adozione di un sistema certificato SA8000

SPESE AMMESSE A CONTRIBUTO

Sono ammissibili tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, nonché le eventuali spese accessorie o strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili per la sua completezza, come definite negli allegati al bando.

Segnaliamo l'introduzione di una notevole innovazione: la finanziabilità degli interventi realizzati a decorrere dal momento della presentazione definitiva della domanda on line (cioè dal 15 marzo 2013) e non da quello della comunicazione dell’esito positivo della verifica da parte dell’Inail, come avveniva in precedenza. Questo permette alle imprese di iniziare l'investimento già dal 15 marzo 2013 (punto 7 del bando: "Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 14 marzo 2013") senza dover attendere la chiusura delle procedure e l'approvazione della domanda da parte dell'Inail.

Resta, ovviamente, fermo che, in caso di rigetto della domanda, ogni onere resterà a carico dell’impresa.

SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO

Non sono ammesse le spese relative all’acquisto od alla sostituzione di:

- dispositivi di protezione individuale;
- automezzi e mezzi di trasporto;
- impianti per l’abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all’esterno;
- hardware, software e sistemi di protezione informatica;
- mobili e arredi.
- manutenzione ordinaria degli ambienti di lavoro, di attrezzature, macchine e mezzi d’opera;
- elaborazione della valutazione dei rischi con la stesura del relativo documento come
- adozione di sistemi di gestione per la sicurezza da parte di imprese prive di dipendenti;
- il solo smaltimento dell’amianto, se non incluso in un intervento più ampio di miglioramento delle condizioni di salute   dei lavoratori;
- acquisto di macchinari di cui l’impresa non dispone e che sono indispensabili allo svolgimento della propria attività.

NB: come l’anno scorso non è incentivata la formazione

PUNTEGGI

Sono determinati da diversi fattori, generali a tutte le aziende o specifici dell’intervento realizzato.

Ad esempio, dimensioni dell’impresa in modo inversamente proporzionale, rischiosità della lavorazione secondo il tasso di tariffa, ricorso a buone prassi, iniziative in settori produttivi individuati al livello regionale, percentuale di lavoratori coinvolti, eliminazione di rischi specifici, efficacia della misura prevista, implementazione di sistemi di gestione certificati o di modelli organizzativi ex D. Lgs 231/2001, coinvolgimento delle parti sociali.

Una particolare attenzione è dedicata ai sistemi di gestione e ai modelli organizzativi (aspetto di interesse per le imprese di maggiori dimensioni), la cui adozione prevede un punteggio particolarmente elevato (da 75 a 85 punti).

TEMPISTICA

La domanda va caricata, previa registrazione, sul sito www.inail.it nel Punto cliente dal 15 gennaio 2013 alle 18:00 del 14 marzo 2013.

Una volta accertato il superamento della soglia minima le aziende riceveranno un codice univoco

CLICK DAY

La data e l’ora di apertura e di chiusura dello sportello informatico per l’inoltro delle domande saranno pubblicate sul sito www.inail.it a partire dall’8 aprile 2013.


Per ulteriori approfondimenti e per scaricare il bando, rinviamo al sito dell’INAIL

Per informazioni di carattere tecnico e per ricevere assistenza per l’acquisizione dei finanziamenti contattaci



Vai alla proposta di LISA Servizi per il bando Inail sicurezza 2012



 

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore