Tutela dell'ambiente in costituzione

Pubblicato il 09 Febbraio 2022

Introdotta la tutela dell'ambiente in costituzione

Introdotta la tutela dell'ambiente in costituzione

L'8 Febbraio 2022 è stato approvato definitivamente in seconda delibera dalla Camera il Disegno di Legge con lo scopo di introdurre la Tutela dell'ambiente in costituzione.

Per la precisione la nuova legge costituzionale prevede la tutela dell'ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi.

Il DDL approvato dal Senato in prima deliberazione il 9 Giugno 2021,  successivamente dalla Camera il 12 Ottobre 2021, e in seconda delibera dal Senato il 3 Novembre 2021, introduce delle modifiche all’articolo 9 della Costituzione (parte dei Principi Fondamentali) e all’articolo 41 della Costituzione introducendo la tutela dell’ambiente e degli animali all’interno della stessa.

La legge è stata successivamente inserita nella GU n.44 del 22 Febbraio del 2022 ed entra in vigore il 9 Marzo 2022.

Introdotta la tutela dell'ambiente in costituzione

Tutela dell'ambiente in costituzione: le modifiche all’articolo 9 della Costituzione

Le modifiche all’articolo 9 della Costituzione introducono all’interno dei principi fondamentali la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi.

In particolare all’articolo 9 della Costituzione viene inserito il terzo comma: 

Tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle futuregenerazioni. La legge dello Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali”.

Attualmente, infatti, l’articolo 9 recita “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica [cfr. artt. 33, 34]. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.” escludendo di fatto dalle tutele l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi.

Lo scopo della modifica è quello di rendere la tutela dell’ambiente un valore costituzionale col fine di tutelarlo anche per le generazioni future in linea con la normativa europea contenuta nella Carta di Nizza (in particolare all’articolo 37) e nel Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFUE, in particolare all’articolo191)

Altra modifica importante, introdotta all’articolo 9, è il riferimento diretto agli animali.

Quest’aspetto si è reso importante soprattutto considerando che a partire dal 2007 l’UE riconosce gli animali come “esseri senzienti” impegnando, ma non obbligando, i paesi membri a tenere conto dell’importanza del loro benessere e rendendolilegalmente considerabili “esseri senzienti” e non più “cose”.

Tutela dell'ambiente in costituzione - le modifiche all’articolo 9 della Costituzione - le modifiche all’articolo 9 della Costituzione

Tutela dell'ambiente in costituzione: le modifiche all’articolo 41 della Costituzione

Le modifiche all’articolo 41 della Costituzione prevedono che le iniziative economiche debbano svolgersi in modo da non recare danno alla salute e all’ambiente.

In particolare vengono aggiunte al comma 2 le parole “alla salute, all’ambiente” ponendole inoltre prima delle parole “alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana” in modo da sottolineare il valore primario di salute e ambiente rispetto agli altri aspetti (valore ottenuto poiché inserito all’interno dei principi fondamentali della Costituzione).

Al comma 3, inoltre, viene detto che il coordinamento dell’attività economica pubblica e privata dev’essere non solo finalizzato a scopo sociali ma anche ambientali.

Tutela dell'ambiente in costituzione - le modifiche all’articolo 41 della Costituzione

Vi alleghiamo in conclusione il dossier pubblicato sul sito della Camera dei Deputati, redatto da quest’ultima in collaborazione con il Senato della Repubblica, che riassume e approfondisce i cambiamenti che si intende apportare, il documento è scaricabile dal link:

 

Vi ricordiamo che Lisa Servizi da diversi anni considera l’ambiente e la sua tutela un valore sociale fondamentale e offre diversi corsi in ambito sostenibilità, ambiente e rifiuti in modalità interaziendale e diversi servizi di consulenza professionale in ambito ambientale che potete scoprire visitando i link.

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore

Iscriviti alla Newsletter!

Segui da vicino le novità di Lisa Servizi, rimani aggiornato su eventi e servizi. Promettiamo di inviarti solo contenuti che troverai sicuramente interessanti.

Nome*
Email*