Guida funi di sollevamento

Pubblicato il 14 Novembre 2011

La movimentazione dei blocchi e delle lastre nel settore lapideo veronese avviene in gran parte mediate l’uso di funi metalliche e solo in minima parte con catene e fasce. Le funi e le catene vengono prevalentemente impiegate per il sollevamento di materiali grezzi o semi lavorati, mentre le fasce sono utilizzate per i materiali finiti. Le operazioni di movimentazione hanno determinato spesso infortuni gravi e mortali causati per la maggior parte da funi sottodimensionate, danneggiate e/o usurate, ecc. La verifica dello stato di conservazione o la scelta del tipo di fune o catena è spesso lasciata a discrezione dell’esperienza dell’addetto alla movimentazione.
Per tale motivo sono state prodotte dall’ Azienda ULSS 22 le linee guida in allegato alla presente dal titolo “funi di sollevamento: criteri di scelta, manutenzione, verifica e sostituzione”. Si tratta di indicazioni operative con immagini di dettaglio utili per la scelta, la manutenzione, la verifica e la sostituzione delle funi di sollevamento.

Scarica qui il documento “Funi di sollevamento: criteri di scelta, manutenzione, verifica e sostituzione”.

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore