Green Pass: Inizia il percorso verso una nuova normalità. 

Pubblicato il 29 Marzo 2022

Green Pass: Inizia il percorso verso una nuova normalità. 

Green Pass: Inizia il percorso verso una nuova normalità. 

Con il DM 24 Marzo 2022 n. 24, pubblicato nella GU n.70,  è iniziato il percorso per il superamento delle restrizioni imposte come forma di contrasto alla diffusione della pandemia da Covid-19.

Lo scopo di questo decreto è quello di fornire alcune regole che possano aiutarci a superare in sicurezza la fine dello Stato di Emergenza iniziando ad abbandonare l'utilizzo della certificazione verde per accedere ad alcune attività e servizi.

Si è attualmente previsto un allentamento delle precedenti misure di prevenzione in una "Prima Fase" che si concluderà il 30 Aprile data da cui, attualmente, è prevista un'ulteriore mitigazione delle limitazioni.

Vediamo in questo articolo il contenuto del DM n.24 del 24 Marzo 2022.

 Inizia il percorso verso una nuova normalità. 

I contenuti del DM 24 Marzo 2022 n. 24

All'articolo 1 e all'articolo 2 si prevede l'istituzione di un'unità che, a partire dal 1° Aprile, dovrà operare per favorire il "completamento della campagna vaccinale" e adottare misure idonee al "contenimento della pandemia".

Quest'unità sarà gestita da un presidente che dovrà essere nominato tramite Decreto del Consiglio dei Ministri che deterrà i poteri che in precedenza facevano capo al commissario straordinario per l'emergenza.

L'unità opererà fino al 31 Dicembre 2022.

All'articolo 3 è previsto che il Ministero della Salute possa adottare decisioni atte a garantire il regolare svolgimento delle attività economiche, produttive sociali introducendo inoltre, se necessario e dopo una consultazione coi ministri competenti, regole che limitino lo spostamento da e verso l'estero.

All'articolo 4 sono introdotte le nuove regole per "Isolamento e autosorveglianza" con decorrenza a partire dal 1° Aprile 2022:

  • Chi risulta positivo non potrà spostarsi dalla propria abitazione fino all'avvenuta guarigione dalla malattia che verrà attestata in seguito a un tampone rapido o molecolare.
  • Chi ha un contatto stretto con un positivo sarà sottoposto ad un regime di autosorveglianza che lo obbliga a indossare mascherine FFP2, all'aperto e al chiuso in caso di assembramenti, fino al decimo giorno dal contatto (al decimo giorno si dovrà sottoporre a un tampone antigenico rapido o molecolare).

Viene inoltre eliminata l'attuale suddivisione dei territori regionali per colore.

I contenuti del DM 24 Marzo 2022 n. 24

Utilizzo delle mascherine (dispositivi di protezione delle vie respiratorie)

All'articolo 5 del DM 24 Marzo 2022 è normato l'utilizzo dei "Dispositivi di protezione delle vie respiratorie", in particolare vengono indicati i luoghi e le situazioni in cui è fatto obbligo di indossare mascherine.

Al comma 1 si riportano i casi in cui è obbligatorio l'utilizzo di mascherine FFP2 ovvero:

  • Per l'uso di alcuni mezzi di trasporto pubblico (in particolare aerei, navi e traghetti, treni e autobus).
  • Per l'uso di cabinovie, funivie e seggiovie.
  • Per spettacoli aperti al pubblico (sia che si svolgano all'aperto checche al chiuso).

E' obbligatorio indossare mascherine, almeno chirurgiche, anche in tutti i luoghi al chiuso (eccetto quelli che rientrano nelle fattispecie elencate al comma 1 dove permane l'obbligo di usare mascherine FFP2) e in sale da ballo e discoteche,

Tra le "esenzioni" dall'obbligo di indossare mascherine troviamo tuttavia il soggetti che stanno svolgendo attività fisica.

Utilizzo delle mascherine (dispositivi di protezione delle vie respiratorie)

Uso del Green Pass: tutte le nuove regole

Per quanto riguarda l'uso del Green Pass, la certificazione verde non sarà più richiesta per:

  • Consumare cibi e bevande all'aperto.
  • Svolgere attività sportive all'esterno (outdoor).
  • Accedere a negozi, uffici pubblici musei.
  • Alloggiare in hotel.
  • Usare il trasporto pubblico locale.

Sarà invece necessario il Green Pass base (ottenuto in seguito a vaccinazione, guarigione, test antigenico negativo), dal al 30 Aprile, per poter accedere a:

  • Mezzi di trasporto a lunga percorrenza.
  • Mense e catering.
  • Concorsi pubblici e corsi di formazione (compresi quelli sulla sicurezza).
  • Eventi competizioni sportive che si svolgono all'aperto.
  • Servizi di ristorazione al chiuso.

Fino al 30 Aprile, invece, sarà necessario essere in possesso di Green Pass rafforzato (ottenuto solo in seguito a vaccinazione guarigione) per poter accedere a:

  • Piscine, Palestre e Centri Benessere al chiuso.
  • Convegni Congressi.
  • Centri culturali al cui interno abbiano luogo attività al chiuso.
  • Feste che si svolgono in seguito a cerimonie civili o religiose.
  • Sale gioco, sale scommesse casinò.
  • Sale da ballo discoteche.
  • Spettacoli aperti al pubblico, siano essi eventi o competizioni sportive, che si svolgono in luogo chiuso.

Uso del Green Pass - tutte le nuove regole

Obblighi Vaccinali

All'articolo 8 del DM 24 Marzo 2022 è invece approfondito l'aspetto relativo agli obblighi vaccinali.

Rimangono obbligati ad effettuare la vaccinazione, fino al 31 Dicembre 2022, con pena la sospensione dal lavoro i membri del personale medico sanitario (siano essi professionisti sanitari, lavoratori negli ospedali lavoratori nelle RSA).

L'obbligo vaccinale, fino al 15 Giugno 2022, secondo il comma 4 è imposto a:

  • Personale Scolastico.
  • Personale della Difesa e della Sicurezza.
  • Personale dipendente dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.
  • Personale Universitario.

Permane inoltre valido l'obbligo di vaccinazione per gli ultracinquantenni.

Obblighi Vaccinali

Le regole sui luoghi di lavoro

Per quanto riguarda l'accesso al luogo di lavoro, dal 1° di Aprile sarà necessario che i lavoratori siano in possesso di Green Pass base per potervi accedere (stessa previsione vale per l'accesso alle mense aziendali e ai corsi di formazione).

L'obbligo di esibire una certificazione verde valida dovrebbe decadere dal 1° Maggio 2022 ma rimarrà obbligatoria la vaccinazione per le categorie di cui abbiamo parlato al paragrafo precedente.

Fino al 30 Giugno inoltre è possibile svolgere la propria attività lavorativa anche in modalità Smart Working senza necessità di un accordo tra il Datore di lavoro e il Lavoratore (a partire dal 1° Luglio invece, salvo successivi nuove leggi, sarà necessario che Datore di Lavoro Lavoratore sottoscrivano un accordo affinché questo possa lavorare in modalità agile).

Le regole sui luoghi di lavoro

Riferimenti

DM 24 Marzo 2022 n. 24

Lisa Servizi mette a disposizione diversi corsi di formazione per la sicurezza sul lavoro, scoprili sulle pagine dedicate del nostro sito:

Corsi Interaziendali Lisa Servizi (modalità FAD e In Presenza)

Corsi E-Learning Lisa Servizi

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore

Iscriviti alla Newsletter!

Segui da vicino le novità di Lisa Servizi, rimani aggiornato su eventi e servizi. Promettiamo di inviarti solo contenuti che troverai sicuramente interessanti.

Nome*
Email*