Emissioni in atmosfera

Pubblicato il 14 Maggio 2012

Emissioni in atmosfera

Si ricorda la scadenza emissioni in atmosfera del 31 luglio 2012 prevista dal DLgs 128/2010 in vigore dal 26 agosto 2010.

Il DLgs 128/2010 ha introdotto numerose e importanti modifiche alla normativa in materia ambientale, ed in particolare l'art. 3 interviene sula parte quinta del Testo Unico Ambientale, il DLgs 152/2006, relativa alle "Norme in materia di tutela dell'aria e riduzione delle emissioni in atmosfera".

Una delle modifiche sostanziali riferisce ad alcune attività prima non soggette ad autorizzazione alle emissioni in atmosfera, ma che con il DLgs 128/2010 risultano ora soggette ad autorizzazione.
Tra le principali modifiche previste prevista dal DLgs 128/2010 si riportano alcuni esempi:
• dispositivi mobili (come ad esempio dispositivi non fissi per la pulizia di attrezzature di verniciatura) utilizzati da un gestore diverso dal gestore dello stabilimento, o all'esterno dello stesso;
• lavorazioni meccaniche dei metalli con consumo complessivo di olio (come tale o come frazione oleosa delle emulsioni) > 500 kg/anno;
• impianti di emergenza e di sicurezza.
Questi sono solo degli esempi, e bisognerà valutare caso per caso le emissioni in questione nello stabilimento per appurare l'applicabilità o meno.
Inoltre, l'autorizzazione riguarda lo stabilimento e non il singolo impianto.

E' possibile adeguare l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera presentando la domanda alla Provincia e rispettando la scadenza emissioni in atmosfera prevista per il 31 luglio 2012.
 

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore