Attività ispettiva sicurezza sul lavoro 2015 | Lisa Servizi

Pubblicato il 18 Febbraio 2016

 Attività ispettiva sicurezza sul lavoro 2015

 Attività ispettiva sicurezza sul lavoro 2015

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato i dati delle verifiche ispettive realizzate nell’anno 2015: l’attività degli ispettori del lavoro ha visto un notevole aumento delle ispezioni e ne ha calcolato 5 mila in più rispetto all’anno 2014. Oltre a registrare un aumento del numero delle ispezioni è stata affinata l’attività di intelligence, la crescita del tasso di irregolarità e il rafforzamento della lotta al caporalato.

Secondo quanto riportato da una nota del Ministero il personale ispettivo ha effettuato nel 2015 “145.697 ispezioni, a fronte di 140.173 dell'anno precedente. Tale dato appare ancor più significativo se si considera la fisiologica diminuzione degli ispettori in forza presso gli Uffici territoriali (oltre 200 unità in meno rispetto al 2014). A ciò va aggiunto anche lo svolgimento di 8.613 accertamenti in materia di Cassa Integrazione Guadagni, anche in deroga, di contratti di solidarietà e di patronati”.
85.981 è il numero dei casi contestai come illeciti sostanziali in materia di lavoro e legislazione sociale o di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, su un totale di 142.618 accertamenti conclusi alla data del 31 dicembre 2015. Calcolando in percentuale si tratta di oltre il 60% di irregolarità. Rispetto al 2014 in questo senso c’è stato un aumento di 7 punti.

Per quanto riguarda i lavoratori irregolari, anche questi sono aumentati rispetto al 2014: sono 78.298 i lavoratori irregolari, e oltre di questi oltre il 53% risultano come lavoratori “in nero”.

Altro settore interessante è quello della salute e sicurezza sul lavoro: il dato 2015 rileva 32.392 violazioni prevenzionistiche (27.253, con un incremento pari all'1% rispetto all'anno 2014, quando ne erano state accertate 26.998) e altre violazioni di carattere tecnico. A fronte della crescita del numero di violazioni di carattere prevenzionistico, si registra anche un lieve aumento del tasso di irregolarità, pari al 69%. Quasi invariata l’attività ispettiva dell’INAIL (20.835 aziende ispezionate a fronte delle 23.260 del 2014; 18.207 aziende irregolari a fronte delle 20.343 del 2014; 81.499.866 di euro di premi accertati come evasi a fronte di 91.296.473 del 2014), mentre quella dell'INPS registra un calo relativo al numero delle ispezioni (39.548 aziende a fronte delle 58.043 del 2014), che si ripercuote sui risultati relativi al numero delle aziende irregolari (31.840 a fronte delle 47.044 del 2014).

 

Consulta la relazione dell'attività ispettiva del 2015

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore