nuovi interpelli 31 dicembre 2014

Pubblicato il 03 Gennaio 2015

Continua la proliferazione di interpelli, cioè risposte di ordine generale a quesiti in ambito sicurezza. L’ultima infornata di interpelli è datata 31 dicembre 2014.

Vediamoli sinteticamente:

  1. Interpello 28/2014:L’ordine dei medici e chirurghi chiede se, nei casi in cui il medico competente sia dipendente funzionalmente e gerarchicamente in una organizzazione complessa e sia un sottoposto dell’RSPP, vengano meno i requisiti di “autonomia” che deve essere garantita al medico competente. La risposta è negativa, ovvero nella qualifica di medico competente il medico opera in piena autonomia organizzativa e funzionale.
  2. Interpello 27/2014:Interessante quesito sul possibile conflitto di interesse da parte delle pubbliche amministrazioni che stipulano convenzioni con le ASL per l’erogazione del servizio di sorveglianza sanitaria. Il conflitto di interessi potrebbe nascere da parte di medici competenti che effettuino sia vigilanza che sorveglianza sanitaria. L’ordine dei medici e chirurghi chiede se è lecita la prassi in atto in molte pubbliche amministrazioni. La risposta è che tale prassi non è vietata dalla legge. L’importante è che siano assegnati per la sorveglianza sanitaria medici che non svolgono contemporaneamente attività di vigilanza nel territorio Italiano come previsto dal D.lgs 81/08.
  3. Interpello 26/2014: Federcoordinatori chiede se nel caso di costruzione/ampliamento di un capannone industriale si deve applicare l’art 67 D.lgs 81/08 (con  i modelli descritti dal ai sensi decreto interministeriale 18/4/2014) in aggiunta alla notifica preliminare prevista dal titolo IV (art 99).  La risposta è negativa. La commissione chiarisce che la notifica art 99 riguarda il “cantiere” e serve per attivare le procedure di vigilanza previste dal titolo IV, mentre l’art 67 è relativo all’applicazione delle norme di sicurezza di una attività industriale.
  4. Interpello 26/2014: L’ordine dei consulenti del lavoro chiede se la nomina dell’RLS nelle aziende con >15 dipendenti si possa fare anche anche al di fuori delle Rappresentanze sindacali aziendali. La risposta è positiva. L’RLS può essere  nominato al fuori delle RSA ove non vi siano rappresentanze sindacali.

 

Gli interpelli di trovano al link:

http://www.lavoro.gov.it/SicurezzaLavoro/PrimoPiano/Pages/20150102_interpelli.aspx

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore