Manuale tecnico Infortuni nelle abitazioni

Pubblicato il 17 Marzo 2011

Dal Ministero della Salute un documento di quasi 600 pagine.

Concluso il progetto "Sviluppo operativo del Piano nazionale di prevenzione sugli Incidenti domestici: aggiornamento del personale e assistenza all’avvio dei Piani regionali" affidato dal Ministero/Ccm alla Regione Friuli Venezia Giulia.

Tra le attività realizzate, il manuale tecnico "Infortuni nelle abitazioni", che raccoglie per la prima volta tutti gli aspetti del rischio infortunistico nelle abitazioni, dalla sicurezza degli impianti all’analisi dei comportamenti a rischio, dalle diverse fragilità delle persone che nella casa vivono, alle problematiche legate all’intervento degli operatori della prevenzione che operano nelle Istituzioni.

Il manuale rappresenta un riferimento tecnico sul quale porre le basi per un continuo aggiornamento di coloro che, a diverso titolo si occupano di prevenzione, siano questi operatori delle Aziende Sanitarie delle Regioni, operatori degli enti locali o anche professionisti che si occupano di progettazione e installazione di strutture o impianti, al fine ultimo di saldare le rispettive conoscenze in un percorso comune di aggiornamento ed evoluzione tecnica mirato alla sicurezza della casa.

Il testo è un punto di riferimento per progettisti, impiantisti e manutentori oltre che per gli operatori del sociale e i referenti degli enti locali che hanno titolo ad autorizzare e valutare i progetti edilizi, nello stesso vengono approfonditi gli aspetti dei rischi presenti nelle abitazioni, prevalentemente infortunistici e vengono proposte idonee misure di prevenzione e protezione.

SOMMARIO

  • La dimensione del fenomeno incidenti in ambiente domestico in Italia: fonti, dati e metodi
  • I soggetti istituzionali che svolgono un ruolo di prevenzione
  • Responsabilità dell’operatore di Sanità Pubblica che accede alle abitazioni e rileva problematiche inerenti la sicurezza
  • I soggetti che nelle abitazioni vivono, analisi dei rischi legati alle caratteristiche fisiologiche ed alle eventuali minori abilità degli stessi
  • Norme igienico-sanitarie relative alle abitazioni, loro elementi strutturali ed arredi
  • Rischi legati all’utilizzo di utensili-attrezzi nell’ambito del lavoro domestico, degli interventi di manutenzione e dell’hobbistica
  • Impianti elettrici ed elettrodomestici
  • La sicurezza degli impianti e delle attrezzature di distribuzione ed utilizzo di gas
  • Rischio legato ai generatori di calore alimentati a combustibili solidi
  • Rischio legato all’esposizione a monossido di carbonio
  • Il rischio incendio negli edifici di civile abitazione
  • Rischio chimico e tossico
  • Analisi dei principali comportamenti a rischio
  • Obblighi del titolare - gestore dell’appartamento. Documentazione da conservare
  • La percezione del rischio e l’aspetto comportamentale del fenomeno infortunistico
  • Modificare la percezione del rischio ed i comportamenti
  • La promozione della salute e la percezione del rischio
  • Come ridurre i rischi di incidente domestico tra i bambini
  • Abitare accessibile, salubre e sicuro
  • Prevenzione e tutela delle persone più vulnerabili in situazioni di emergenza
  • Strumenti di valutazione dei rischi da parte degli operatori della prevenzione e degli stessi cittadini
  • Allegati al capitolo 21


Fonte: Ministero della Salute
 

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore