Rischio alimentazione e lavoro i consigli di INAIL

Pubblicato il 10 Maggio 2018

Rischio alimentazione e lavoro i consigli di INAIL

Rischio alimentazione e lavoro i consigli di INAIL

 

In Italia, nel 2016, il 45,9% della popolazione oltre 18 anni era in eccesso di peso (35,5% in sovrappeso, 10,4% obeso), il 51,0% in normopeso e il 3,1% sottopeso

 

Le malattie croniche non trasmissibili uccidono circa 40 milioni di persone ogni anno e sono strettamente legate a stili di vita non salutari compresa la scorretta alimentazione.

 

Secondo un Rapporto del 2005 dell’Ufficio internazionale del lavoro, ‘un regime alimentare troppo povero o un’alimentazione troppo ricca sul luogo di lavoro può provocare una perdita di produttività del 20%’.

 

Lisa Servizi è in grado di effettuare attività di sensibilizzazione del personale e formazione su questo tema nonché  valutazione del rischio alimentazione per stimare quanto il problema è rilevante nella specifica organizzazione.

Per informazioni inviare una mail a commerciale@lisaservizi.it

 

Scarica la pubblicazione Inail sul rischio alimentazione

Rischio alimentazione e lavoro i consigli di INAIL

 

Rischio alimentazione e lavoro i consigli di INAIL

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore