Obbligo di installazione DAE: tutte le ultime novità.

Pubblicato il 23 Settembre 2021

Obbligo di installazione DAE: tutte le ultime novità.

Obbligo di installazione DAE: tutte le ultime novità.

Il 28 Agosto 2021 è entrata in vigore la legge n.116 del 4 Agosto 2021 che introduce l'obbligo di installazione DAE (ovvero i defibrillatori automatici e semiautomatici) all'interno di alcuni luoghi come gli uffici delle pubbliche amministrazioni aperti al pubblico.

Dov'è valido quest'obbligo? Quali investimenti si è deciso di effettuare per promuoverne l'uso? Qual è lo scopo principale di questa nuova normativa?

Scopriamolo assieme in quest'articolo.

Obbligo di installazione DAE - tutte le ultime novità.

Dov'è valido l'obbligo di installazione DAE?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo focalizzarci sull'articolo 1 della già citata legge n.116.

Per favorire la diffusione dei defibrillatori semiautomatici ed automatici esso prevede la progressiva installazione dei DAE:

  • Nelle sedi della pubblica amministrazione con almeno 15 dipendenti che siano aperte al pubblico;
  • In porti, aeroporti, stazioni ferroviarie nonché in aerei, treni navi (per la navigazione interna) che debbano percorrere viaggi della durata di più di 2 ore senza interruzioni intermedie.

Nell'articolo 4 della legge viene poi previsto che le società sportive, siano esse dilettantistiche professionistiche, saranno obbligate a dotarsi di defibrillatori automatici e semiautomatici esterni sia durante le competizioni che durante gli allenamenti.

Nel comma 11 bis, inoltre, si sottolinea che qualora le società sportive utilizzino impianti pubblici per svolgere le proprie attività dovranno permettere a tutti coloro che utilizzano il medesimo impianto di accedere, e fruire, dei dispositivi DAE che eventualmente installeranno.

I nuovi defibrillatori automatici e semiautomatici installati dalle società sportive, inoltre, dovranno essere registrati presso la centrale operativa del sistema sanitario presente nel territorio indicandone la colocazione precisa e le caratteristiche.

Dov'è valido l'obbligo di installazione DAE?

Investimenti per promuovere l'installazione dei DAE

Sempre all'interno della legge n.116 sull'obbligo di installazione DAE, viene specificato che è reso necessario emanare un successivo decreto che identifichi un piano pluriennale volto a favorire la progressiva installazione di dispositivi DAE in determinati luoghi (a partire da scuole università).

Per favorire questa progressiva installazione di defibrillatori, viene previsto anche lo stanziamento di 2 milioni di euro all'anno a partire dal 2021 (il piano previsto dalla legge è pluriennale e si articola in 5 anni).

La legge n.116 promuove anche la possibilità, per gli enti territoriali, di sviluppare delle norme apposite per favorire il posizionamento e la segnalazione dei dispositivi DAE nei luoghi pubblici (questi dispositivi dovranno essere accessibili 24 ore su 24 a tutte le persone che si trovano in quel luogo).

Un'ulteriore previsione della legge è lo stanziamento di 250.000€, ogni anno dal 2021 al 2023, per creare un applicazione mobile che possa fornire un sistema integrato con le centrali operative del servizio sanitario al fine di permettere la rapida individuazione di soccorritori e defibrillatori (automatici e semiautomatici) vicini al luogo dove si dovesse verificare un'emergenza.

Investimenti per promuovere l'installazione dei DAE

Qual è lo scopo della normativa sull'obbligo di installazione DAE?

La nuova legge in tema di DAE è redatta con lo scopo di favorire l'intervento di personale non sanitario nel momento in cui si verifica un'emergenza: come abbiamo segnalato nel precedente articolo "Formazione uso dei DAE: come combattere le morti per arresto cardiaco", infatti, si stima che in Italia muoiano ogni anno 60.000 persone a causa della mancanza di un intervento tempestivo a seguito di un arresto cardiaco.

Quest'ultimo dato va contestualizzato considerando che il mancato intervento è stato finora giustificato dal rischio di creare danni peggiori, con conseguenze penali, alla persona che veniva soccorsa (solo il personale medico-sanitario, era soggetto a depenalizzazione in caso di uso di defibrillatori).

Con la legge n.116, in particolare all'articolo 3, viene spinto l'utilizzo dei DAE anche dal personale non qualificato garantendone la non punibilità qualora colui che intervenga lo faccia per sospetto che si stia verificando un arresto cardiaco nella vittima di un malore.

Ovviamente la legge non si limita a questo ma prevede anche, nell'articolo 5, che all'interno delle scuole secondarie, sia di primo che di secondo grado, vengano preparati gli studenti sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base e sull'uso dei defibrillatori.

Tra le iniziative di formazione che dovranno essere intraprese sarà necessario inserirne alcune relative alle tecniche di primo soccorso e alla disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.

Nello stesso articolo viene anche specificato che, su iniziativa degli istituti scolastici, in occasione della "Giornata mondiale della rianimazione cardiopolmonare" possano essere organizzati eventi di informazione sul tema.

L'articolo 8 della legge, poi, determina che il ministero della salute insieme a quelli dell'istruzione, dell'università della ricerca debbano promuovere annualmente una campagna di sensibilizzazione sul tema della rianimazione cardiopolmonare di base e dell'uso dei defibrillatori anche da parte di personale non autorizzato.

Questa campagna dovrà essere rivolta a personale docente e non docente delle scuole nonché ad edutato​ri, studentigenitori in generale.

Qual è lo scopo della normativa sull'obbligo di installazione DAE?

Puoi leggere l'intera norma scaricando il testo completo da questo link:

Lisa Servizi offre un corso di formazione aziendale per preparare i tuoi dipendenti all'utilizzo dei defibrillatori semiautomatici (BLS-D), puoi vedere la pagina dedicata cliccando sul link: Corso di abilitazione all'uso del defibrillatore semiautomatico (BLS-D).

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore

Iscriviti alla Newsletter!

Segui da vicino le novità di Lisa Servizi, rimani aggiornato su eventi e servizi. Promettiamo di inviarti solo contenuti che troverai sicuramente interessanti.

Nome*
Email*