interpello spazi confinati lavoratori chiamata

Pubblicato il 25 Marzo 2015

interpello spazi confinati lavoratori chiamata

In data 24/3/2015 sono stati pubblicati 3 nuovi interpelli da parte del Ministro del Lavoro.

Tra questi uno è da noi ritenuto interessante. E’ l’interpello numero 6/2015 e rappresenta la risposta a un quesito formulato dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro.

Il quesito riguarda la possibilità di utilizzare nell’ambito di attività di soccorso e recupero svolte in ambienti sospetti di inquinamento o confinati soggetti a DPR 177/2011 del personale a chiamata ex art 33 D.lgs 276/2003 in qualità di “sorveglianti che non partecipano materialmente al lavoro”.

La risposta riprende la normativa affermando che in ogni caso vi deve essere personale qualificato con almeno il “ 30% della forza lavoro, con esperienza almeno triennale relativa a lavori in ambienti sospetti di inquinamento o confinati, assunta con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato ovvero anche con altre tipologie contrattuali o di appalto”. In tale seconda ipotesi – secondo il dettato normativo – occorre, tuttavia, effettuare la preventiva certificazione dei relativi contratti ai sensi degli artt. 75 ss. sopra citati.

La conclusione dell’interpello è che non vi sono preclusioni ad avere contratti di natura intermittente o di altra tipologia, fermo restando il rispetto delle altre condizioni di legge e, in particolare, il possesso da parte del lavoratore di una esperienza almeno triennale maturata in tale ambito.

Il testo è scaricabile dal sito del Ministero :

http://www.lavoro.gov.it/sicurezzalavoro/MS/Interpello/Pages/default.aspx

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore