Impianti termici civili | Lisa Servizi

Pubblicato il 23 Gennaio 2018

È stato modificato il DLgs 152/2006 per la parte relativa agli impianti termici civili, con l’entrata in vigore, il 19 dicembre scorso, del D. Lgs. n. 183/2017.

Il nuovo decreto stabilisce nuovi obblighi e va a rivedere valor di emissione, metodi di campionamento, ecc… al fine di definire gli obblighi anche per gli impianti termici civili “medi”, ovvero con potenza pari o superiore a 1 MW e inferiore a 3 MW.

Si sottolineano in particolare, le seguenti novità:

  • L’obbligo per il produttore degli impianti termici civili con potenza pari o superiore a 0,0035 MW (35 KW) e inferiore a 3MW di fare certificare l’idoneità di ciascun impianto a laboratori accreditati;
  • L’obbligo per l’installatore della verifica  che l’impianto termico civile abbia l’attestazione rilasciata dal produttore, nella quale viene dichiarato che l’impianto è conforme alle caratteristiche tecniche ed è idoneo a rispettare i valori limite di emissione previsti;
  • Integrazione da parte del responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico civile medio del libretto di centrale, allineando anche gli altri obblighi (emissioni, efficienza energetica)

 

Per gli impianti esistenti, ovvero messi in esercizio prima del 20 dicembre 2018, le domande di autorizzazione, o il rinnovo delle autorizzazioni esistenti, con l’integrazione per gli impianti termici medi civili, devono essere presentate secondo la tempistica del co.6 art.272 così come modificato dal DLgs 183/2017.

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore