EU-OSHA salute sicurezza assistenza sanitaria

Pubblicato il 06 Novembre 2014

EU-OSHA salute sicurezza assistenza sanitaria

Pubblicata dall’agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA)una relazione sui rischi attuali ed emergenti in materia di salute e sicurezza nel settore dell’assistenza sanitaria, con particolare attenzione all’ambito delle cure domiciliare ed esterne.

Il 10% della forza lavoro dell’Unione Europea è impiegata nell’assistenza sociosanitaria, di cui il 77% degli operatori sanitari è donna, ed è un settore in rapida espansione visto il graduale invecchiamento della popolazione europea.

Il settore dell’assistenza sanitaria è uno degli ambiti maggiormente a rischio. Gli operatori sanitari possono lavorare in numerosi ambienti molto spesso diversi, e talvolta incontrollati, associati alla varietà di mansioni che svolgono rendono difficile una valutazione corretta dei rischi. Tra i vari rischi a cui gli operatori sono esposti troviamo: il biologico, il chimico, rischi di natura ergonomica derivanti dalla movimentazione dei pazienti e i rischi psicosociali dovuti agli orari particolari, a mansioni estenuanti e all’esposizione a comportamenti aggressivi.

I progressi tecnologici avvenuti nel settore dell’assistenza sanitaria hanno certamente contribuito a ridurre o a eliminare alcuni dei rischi tradizionali del settore, introducendone di nuovi al tempo stesso, rimane comunque esageratamente alto il numero di infortuni e soprattutto delle malattie professionali.

EU-OSHA ha pubblicato una relazione in cui viene offerta una panoramica dei problemi attuali ed emergenti in materia di salute e sicurezza nel settore dell’assistenza sanitaria, indicando come tali problematiche  pregiudichino la salute e la sicurezza sul lavoro degli operatori sociosanitari e influiscano sulla qualità dell'assistenza che forniscono, oltre a evidenziare le sfide del settore, tra cui la carenza di professionisti esperti e qualificati, una forza lavoro in età avanzata, il maggiore impiego di tecnologie che richiedono nuove competenze e l'introduzione di nuovi percorsi terapeutici per far fronte a condizioni croniche multiple.

La relazione combina la letteratura in materia con un’indagine elaborata e inviata agli operatori della salute e sicurezza sul lavoro di tutti gli stati membri allo scopo di confrontare le novità della letteratura specializzata con quelle di chi è esposto quotidianamente ai rischi di queste professioni.

Il fine ultimo è ovviamente quello di migliorare la salute e la sicurezza di questo settore fornendo orientamenti ai responsabili politici, ai ricercatori e ai tecnici della prevenzione per poter affrontare al meglio le sfide e elevare la qualità delle cure in futuro.

 

Per leggere l’articolo completo e la relazione, di seguito viene riportato l’indirizzo alla pagina del sito di EU-OSHA:

https://osha.europa.eu/it/press/press-releases/addressing-workplace-safety-and-health-in-the-healthcare-sector-will-ensure-high-quality-patient-care?sourceid=rss&utm_source=home&utm_medium=rss&utm_campaign=rssfeeds

 

 

Condividi:

Formazione professionale per la tua crescita.

Lisa Servizi è un Organismo di Formazione accreditato dalla Regione Veneto in ambito di Formazione Continua, e offre formazione di alto livello attraverso la business unit dedicata, che propone corsi interaziendali a catalogo, corsi aziendali personalizzati, e-learning e training su campi prove.

Rimani informato sugli aggiornamenti di settore